Compiti istituzionali

Principali compiti istituzionali della Soprintendenza

 

In Italia i beni culturali sono tutelati direttamente dallo Stato attraverso il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. Esso opera sul territorio attraverso organi periferici, chiamati Soprintendenze, che agiscono in stretta collaborazione con il sistema del governo locale (Comune, Provincia, Regione).

Questa Soprintendenza tutela  il paesaggio e i beni architettonici (città, piazze, edifici), i beni artistici e storici (sculture, dipinti, oreficerie, tessuti, strumenti musicali ecc.), sia quelli conservati sul territorio, sia quelli raccolti ed esposti in musei, da chiunque gestiti.

Obiettivo principale della Soprintendenza è riconoscere i beni culturali, curarne l’integrità, diffonderne la conoscenza e la comprensione. Sempre più spesso essa è chiamata a collaborare con Enti locali e con soggetti privati a progetti di sviluppo centrati sui beni culturali, in considerazione della centralità da questi conquistata, specie in Toscana, come elemento propulsore di uno sviluppo economico fondato su un settore turistico di più elevata qualità.