Restauro

Cosa è:

Il Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio definisce:

prevenzione il complesso delle attività idonee a limitare le situazioni di rischio connesse al bene culturale nel suo contesto;
manutenzione il complesso delle attività e degli interventi destinati al controllo delle condizioni del bene culturale e al mantenimento dell'integrità, dell'efficienza funzionale e dell'identità del bene e delle sue parti;
restauro l'intervento diretto sul bene attraverso un complesso di operazioni finalizzate all'integrità materiale ed al recupero del bene medesimo, alla protezione ed alla trasmissione dei suoi valori culturali.


Come si fa:

La Soprintendenza, attraverso le proprie Unità Organiche Territoriali, svolge una coordinata e programmata attività di studio, prevenzione, manutenzione e restauro del patrimonio architettonico e, per quanto riguarda gli interventi realizzati da enti pubblici e privati, una costante attività ispettiva per la verifica dello stato di conservazione e della destinazione degli immobili ad un uso compatibile con le loro caratteristiche


L'attività della Soprintendenza:

La Soprintendenza nel corso della sua lunghissima attività è intervenuta direttamente per il restauro di molti edifici di interesse culturale riconosciuti quali testimonianze dell'identità, della storia e della cultura del territorio.