Accademie e musei

Nell'epoca lorenese si possono rintracciare le origini dell'assetto museografico attuale di Pisa, che ha visto nel complesso del Camposanto il suo primo tentativo di definizione. Infatti la fondazione di un moderno Museo Civico -poi museo Nazionale- da una parte e del Museo dell'Opera dall'altra derivano direttamente dalla rirganizzazione e ridistribuzione delle collezioni di scultura e pittura definitesi nel corso dell'XIX secolo.

E' a partire dal primo Ottocento infatti che la disposizione di sculture medievali e moderne organizzata nei corridoi dell'illustre edificio da Carlo Lasinio, che ne era il conservatore, sviluppa l'antica vocazione del Camposanto a divenire centro delle arti, luogo unitario di raccolta delle testimonianze della grandezza pisana, mentre per le pitture si dà avvio all'organizzazione della pinacoteca, annessa e inizialmente affidata per ovvi scopi didattici all'Accademia delle Belle Arti che, istituzionalizzata nel 1816, aveva la sua prima sede nella stessa piazza del duomo.

Ma di li a poco, mentre la pinacoteca continuava a seguire le sorti e le sedi dell'Accademia fino a quando non le venne sottratta confluendo nel 1892 nel nuovo Museo Civico in San Francesco, molte delle opere raccolte in Camposanto si disperdevano tornando a inabissarsi nei capaci depositi dell'Opera della Cattedrale.

La ricostruzione di questa lunga vicenda ha portato di recente ad un riassetto museografico: mentre nel Museo Civico -nel frattempo divenuto Nazionale- sono state trasferite, accanto alle pitture, le sculture provenienti da edifici dalla città -del resto indemaniate a seguito delle soppressioni-, al Museo dell'Opera sono confluite tutte quelle legate alla piazza.

Si coronavano così le aspirazioni di primo Ottocento di creare ciò che oggi chiameremmo un sistema museale articolato in più poli. Anche se questo ha comportato il sacrificio del museo allestito da Lasinio in Camposanto che, del resto, anche se ritrovato e ricostruito nel dettaglio non era certo riproponibile  nella realtà.